Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

logotype

"La mafia uccide, il silenzio pure."

La rotta dei poeti

    • Un passo che non trema

      La Rotta dei Poeti racconta la storia di Movimento Tellurico, un’associazione in cammino per la...

Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato

Eventi

Agosto 2019
D L M M G V S
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Facebook



Partner

Giovanni Impastato ad Agropoli

IMG-20180905-WA0003

 

All’interno della XI edizione del “Settembre Culturale al Castello”, rassegna letteraria dedicata quest’anno a Giuseppe Ungaretti, presso il Castello Angioino Aragonese di Agropoli, Giovanni Impastato, il 3 Settembre, ha presentato il suo libro Oltre i Cento passi, Piemme Edizioni.

Il Festival è una delle manifestazioni culturali più significative della Regione Campania ed ha consentito ad Agropoli di far parte del network “Le Città del libro” e della qualifica di “Città che legge”, riconoscimenti promossi dal MiBACT d’intesa con l’ANCI.

Una rassegna che ha ospitato e ospiterà nei prossimi giorni tante firme famose del giornalismo e scrittori di prestigio quali: Tiziana Ferrario, Carmelo Abbate, Antonio Pesca, Giovanni Impastato, Vincenzo Pepe, Dacia Maraini, Claudio Volpe, Giuseppina De Marco, Giuseppina Giudice, Dino Falconio, Mario Giordano, Lia Levi, Sandra Petrignani, Aldo Cazzullo, Luca Telese, Vittorio Del Tufo, Raffaello Tonon e Luca Onestini, Claudio Cerasa, Andrea Marcolongo, Mario Di Pietro, Nicola Graziano, Annalisa Monfreda ed il musicista Vladislav Blàha.

Durante l’evento è stato dato ampio risalto ai tanti anniversari ricorrenti nel 2018 tra cui i quaranta anni dall’uccisione di Peppino Impastato.

Giovanni Impastato ha presentato il suo libro in una serata molto partecipata, dove oltre al ricordo del fratello ucciso per mano della mafia, ha potuto affrontare temi legati all’attualità, sensibilizzando i presenti ad una cultura della legalità, intesa anche come giustizia sociale e disobbedienza civile. Al centro le idee di Peppino che oggi, in un clima dominante di indifferenza e odio sociale, sono attuali più che mai e possono risvegliare le coscienze dei giovani verso un impegno civile, rafforzando valori ed ideali di libertà e riscatto sociale.

Evelin Costa

IMG-20180905-WA0006

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2019  Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato