Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

logotype

"La mafia uccide, il silenzio pure."

La rotta dei poeti

    • Un passo che non trema

      La Rotta dei Poeti racconta la storia di Movimento Tellurico, un’associazione in cammino per la...

Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato

Eventi

Agosto 2019
D L M M G V S
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Facebook



Partner

In risposta alle dichiarazioni del generale Subranni sul caso Impastato

io ero molto attaccata a quel

 

In merito alle dichiarazioni del generale Subranni riportate da La Repubblica Palermo on line, secondo le quali "saranno sottoposte ad attente valutazioni legali" le dichiarazioni attribuite a Giovanni Impastato pubblicate su un articolo de Il Fatto Quotidiano on line dell’11 Settembre 2018, si precisa: I due processi celebrati per l'uccisione di Peppino Impastato hanno entrambi evidenziato un grave quadro di alterazione evidente della cd "scena del crimine" ed una altrettanta attività di depistaggio dell'indirizzo delle indagini.

La commissione parlamentare antimafia occupandosi della questione ha descritto il quadro degli interventi svolti subito dopo il crimine e negli anni successivi, ribadendo le carenze e le omissioni che hanno avuto le indagini e descrivendo i diversi tentativi di depistaggio avvenuti. Subito dopo l'omicidio di Peppino Impastato, oltre alle altre anomalie, almeno una perquisizione ed un "sequestro" senza verbalizzazione delle attività svolte ed indicazione degli oggetti e dei documenti prelevati è con certezza avvenuto. Tra quanto è stato prelevato risulta ci fosse del materiale riguardante la strage della casermetta di Alcamo.

Sul punto Giovanni Impastato precisa di non aver mai rilasciato alcuna dichiarazione nella quale si ipotizzasse collegamento alcuno tra quegli eventi e la persona del generale Subranni. Giovanni Impastato ribadisce di voler continuare la sua azione perché vengano chiariti gli scenari che hanno determinato la necessità delle omissioni e dei depistaggi mille volte denunciati.

Avv. Gervasi legale della famiglia Impastato

Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2019  Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato