Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

logotype

"La mafia uccide, il silenzio pure."

La rotta dei poeti

    • Un passo che non trema

      La Rotta dei Poeti racconta la storia di Movimento Tellurico, un’associazione in cammino per la...

Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato

Eventi

Maggio 2019
D L M M G V S
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Facebook



Partner

Un impegno che oltrepassa i confini

 

coverfimpastato

A tu per tu con il musicista Francesco Impastato, che da anni collabora con la nostra associazione in Germania.

Limpegno della nostra associazione ha un respiro internazionale. Sono diverse le persone che, conosciuta la nostra attività, ci sostengono al di là dei confini nazionali, contribuendo a diffondere le idee di Peppino.
Una di queste persone è il musicista Francesco Impastato, compagno di Peppino e fautore, insieme a lui, del Circolo Musica e Cultura. Da anni, residente in Germania, è rappresentante della nostra associazione nella realtà tedesca.
Attraverso questa intervista, Francesco Impastato ci racconta la sua esperienza.

Che cosa significa per lei la storia di Peppino Impastato e perché ha deciso di farla conoscere anche al suo paese di adozione, la Germania?

Sono stato e continuo a essere uno dei compagni di Peppino. Insieme a lui, ho creato il Circolo Musica e Cultura. Il concerto, svoltosi negli anni Settanta a Cinisi, ha gettato le basi per questa inziativa, e si può dire che sono stato tra le cause scatenanti degli eventi che hanno portato alla fondazione del Circolo. In quel periodo, facevo parte del movimento musicale davanguardia che si era sviluppato in tutta Italia. Da lì, è nata la mia collaborazione con Peppino, che poi, negli anni, è diventata per me e per tanti elemento portante del nostro impegno.
Il mio impegno politico in Germania è iniziato da subito. Non potevo sopportare lidea che, quando mi si chiedeva da dove venissi e rispondevo "dalla Sicilia", mi si bollasse con letichetta "mafia". E così ho cominciato a impegnarmi politicamente nella nuova realtà in cui ero andato a vivere.
Oggi rappresento lAssociazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato in Germania e organizzo varie attività culturali per portare avanti il pensiero di Peppino.
E importante far sapere che la nostra attività ha varcato i confini del nostro piccolo paese siciliano e che è riuscita ad ampliare il dibattito sul fenomeno della mafia, dando allimpegno dellassociazione un respiro internazionale.

Come si svolge il suo impegno civile in Germania e quali sono le iniziative più recenti che ha realizzato?

Sono insegnante di lingua e nei miei corsi propongo lavori incentrati sui temi della mafia e dellantimafia, temi che i miei studenti conoscono poco.
Come musicista produco opere musicali che esprimono il bagaglio culturale della nostra cultura popolare siciliana. Lultimo cd è intitolato "La Storia di Peppino Impastato" e rappresenta la figura del vecchio cantastorie riproposta in chiave moderna. Lopera è divisa in tredici periodi che raffigurano le fasi salienti dellattività di Peppino e il lavoro portato avanti dai suoi compagni e dalla sua famiglia dopo la sua morte. Nelle mie rappresentazioni la musica è accompagnata dalle immagini dei quadri tipici dei cantastorie che propongono questi tredici periodi.

Quali sono le reazioni dei tedeschi nei confronti della storia di Peppino e del movimento antimafia?

I tedeschi sono molto attenti alla cultura, specialmente a quella italiana. Collaboro con associazioni e organizzazioni che sono disposte al dialogo e alla collaborazione su queste tematiche. E anche con il circuito dei negozi del Weltladen, che vendono prodotti dei beni confiscati alla mafia e di altre realtà che lavorano nel campo culturale antimafia. Nellambito di questo circuito organizziamo concerti abbinati alla degustazione dei prodotti. Questi incontri ci danno la possibilità di dialogare direttamente con il contesto tedesco.

Collaborano con Lei musicisti di diverse nazionalità, perché questa scelta?

Per me è molto importante incontrare le diverse etnie musicali, arricchiscono e danno la possibilità di maturare tematiche interessanti per sviluppare dei dibattiti costruttivi con fatti e non solo con parole.

La musica e l'impegno civile: che cosa può fare la musica a questo scopo?

La musica in questo campo può fare tantissimo. Attraverso la proposta creativa sia lartista che lascoltatore hanno la possibilità di riflettere e vedere quanto sia di primaria importanza limpegno civile. Sviluppare, attraverso la musica, un dibattito culturale sul tema della mafia significa cancellare vecchi pregiudizi che, in passato, hanno creato discrepanze reciproche tra paesi diversi. Alcune volte anche noi italiani siamo abituati a etichettare i tedeschi come figli di quel periodo buio che li ha trascinati alla vergogna mondiale attraverso il nazismo.
Personalmente sono per il dialogo e il confronto tra i popoli. Il pensiero di Peppino mi aiuta a capire ogni giorno quale strada devo percorrere per avere sempre un comportamento dignitoso che possa essere un esempio per me e per gli altri. Essere un compagno di Peppino significa questo.
E per questo che "Con le idee e il coraggio di Peppino noi continuiamo.

Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2019  Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato