MANIFESTO 2016

2016

MANIFESTO 2016{jcomments on}

MANIFESTO 2016

9 MAGGIO 2016

MANIFESTO 2016

 

9 Maggio 1978 – 9 Maggio 2016

La memoria e l’impegno Con le idee e il coraggio di Peppino noi continuiamo

Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato Onlus è lieta di presentare il Programma   

VENERDI 6 MAGGIO ore 16,30 presso la sala civica del comune di Cinisi Convegno Antiracket Il coraggio di dire NO organizzato dai giovani Democratici.

Interverranno: Elena Ferraro, imprenditrice antiracket di Castelvetrano; Gianluca Calì, imprenditore antiracket di Altavilla, Santi Paslazzolo, imprenditore antiracket di Cinisi; Giuseppe Leone (Moderatore).

Ore 18,30 presso la sala civica del comune di Cinisi vi sarà la presentazione del libro Insieme a Felicia – Il coraggio nella voce delle donne di Gabriella Ebano, Navarra editore. Interverranno: Franca Imbergamo (magistrato), Cristina Cucinella (Casa Memoria), Felicia Vitale (familiare di Felicia Bartolotta), Anna Puglisi (C.S.D.G.I.), Lucia Sardo (attrice), Gabriella Ebano (autrice), Ottavio Navarra (editore), Silvana Polizzi (moderatrice).  

Ore 21:30 presso l’ Oratorio di Cinisi lo spettacolo “La Leggenda di Colapesce” realizzato dai ragazzi nell’ambito del progetto “La memoria e il presente” finanziato dal Dipartimento della Gioventu e S.N.C. I laboratori di manualità, teatro e musica per la relizzazione finale dello spettacolo sono stati svolti nel bene confiscato dell’ex casa Badalamenti, con gli studenti dell’ I.C “G.Meli” di Cinisi- I.C.“Papa Giovanni XXIII” di Terrasini – I.C “R. Guttuso” di Carini.

SABATO 7 MAGGIO ore 10,00 presso la sala civica del comune di Cinisi a cura dell’Associazione Peppino Impastato Cinisi: dibattito e presentazione documentaria sul nostro territorio ed in particolare l’ambiente marino costiero del golfo di Castellammare da Cinisi a San Vito Lo capo e proposte di risanamento e recupero di alcuni siti tra cui Spiaggia San Cataldo. E’ previsto l’intervento di esperti (tecnoscientifico, legale, politico) e a seguire un dibattito per le proposte di recupero.

Ore 16,00 presso Casa Memoria si terrà la Premiazione II° Memorial Peppino Impastato Torneo di Calcio organizzato dalla scuola calcio Acd Città di Cinisi Ore 17:30 Presso la sala civica del comune di Cinisi, l’Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato Onlus affronterà un tema storico di notevole importanza legato al delitto Moro e all’omicidio di Impastato. Nel convegno intitolato “9 maggio 1978 – Una tragedia italiana”, verranno trattati, per la prima volta dopo 38 anni, due avvenimenti tragici accaduti nello stesso giorno in un momento difficile per la storia del nostro Paese. Saranno presenti: Agnese Moro, figlia di Aldo Moro; Giovanni Impastato, fratello di Peppino; la giornalista-scrittrice Rita Di Giovacchino; Gianfranco Donadio, commissione parlamentare Moro- Impastato, Giovanni Russo Spena, presidente del comitato parlamentare 1998 presso la Commissione antimafia, e Umberto Santino, presidente del Centro Siciliano di Documentazione G. Impastato. Coordinerà l’incontro il giornalista Francesco La Licata. A seguire un dibattito sulla storia e la memoria di Peppino Impastato a cura dell’ Associazione Peppino Impastato.

DOMENICA 8 MAGGIO Ore:10,00 Tappa della terza edizione della “Moto Passeggiata alla Memoria”, intitolata quest’anno “Io sono Impastato di Legalità”, organizzata dal Moto Club Polizia di Stato delegazione di Palermo “Ruote libere”, che unisce simbolicamente il 9 maggio 1978, morte di Peppino, all’eccidio di Portella della Ginestra dell’1 maggio 1947. Per l’occasione sarà depositata sul luogo dell’omicidio una corona di fiori in memoria di Peppino.

Ore 10:30 – presso la sala civica del Comune di Cinisi – Conferenza “DIRITTI UMANI E LEGALITA’ ” -Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi a cura di Casa Memoria e AfrikaSì Onlus. I relatori saranno i responsabili di Casa Memoria, AfrikaSì Onlus e rappesentanti di associazioni che si occupano di migranti  e diritto alla casa. Saranno proiettati due brevi video. – Giovanni Impastato – Casa Memoria – Alessandra Tiengo – Presid. AfrikaSì Onlus – Fulvio Vassallo Paleologo – Ass. Diritti e frontiere – Nino Rocca – Comitato di lotta per la casa 12 Luglio

Ore 13,00 presso Pizzeria Impastato SS.113 contrada Valle Cera Pranzo per raccolta fondi a sostegno del progetto “La memoria e il presente” con Casa Memoria Impastato e Ass. Officina Rigenerazione (Per info: 3209434963)

Ore 16,00 presso la sala civica del comune di Cinisi Seminario su Mafia e Antimafia dal max processo ad oggi, organizzato dal Centro Siciliano di documentazione G.Impastato di Palermo.Introduce e coordina: Umberto Santino Presidente del C.S.D.G.. Interverranno: il presidente di Corte d’Assise Angelo Pellino, la docente di Sociologia Alessandra Dino, il presidente di Libero Futuro Enrico Colajanni, il  vicepresidente del Centro Impastato Ferdinando Siringo, che parlerà del progetto del Memoriale. Ore 17,30 Seconda Premiazione II° Memorial Peppino Impastato presso Casa Memoria 
Ore 21,00 presso l’Atrio comunale del comune di Cinisi saranno protagonisti la musica di Federico Cimini e il teatro di Giulio Cavalli

LUNEDI 9 MAGGIO Ore: 10,30 presso il casolare in via Sandro Pertini, vicolo 9 Maggio 1978 Presidio di protesta per l’esproprio del casolare dove fu assassinato Peppino Impastato. Ci saranno degli interventi da parte delle associazione che sostengono la nostra causa e una  performance con interventi teatrali e musicali degli attori del teatro Proskenion di Reggio Calabria.

Ore 17,00 Corteo storico del 9 maggio da Radio Aut di Terrasini a Casa Memoria Cinisi con interventi conclusivi. Il CNCA, con il presidente Armando Zappolini, in occasione dell’assemblea nazionale che si svolgerà a Cinisi nei giorni 9 e 10 maggio 2016, parteciperà al corteo in memoria di Peppino. Gli attori del teatro Proskenion di Reggio Calabria saranno presenti anche al corteo con attività di coinvolgimento e di animazione per le strade di Cinisi  riprendendo le esperienze del’76.

Ore 21.00 presso l’Atrio comunale del Comune di Cinisi VI° edizione del premio “Musica e Cultura”. Saranno presenti la Comunità San Benedetto al Porto di Genova fondata da Don Andrea Gallo e il vignettista Vauro ai quali verrà assegnato il premio che ritireranno nella stessa serata.
 La serata si concluderà con una performance dell’artista Annalisa Insardà. MARTEDI 10 MAGGIO

Ore 21,00: su Rai1 verrà trasmesso il film “Felicia Impastato” di Gianfranco Albano, con Lunetta Savino che interpreta Felicia Bartolotta. Siamo contenti di comunicare che la Rai ha accettato la nostra proposta di trasmettere in prima visione nazionale il film su mamma Felicia in questo giorno, in continuità con le iniziative del “9 Maggio in memoria di peppino Impastato”.

Eventi sportivi Tanti anche gli eventi sportivi tra i quali, la biciclettata organizzata dalla cooperativa Libera-Mente, che gestisce il bene confiscato “Fiori di Campo” a Marina di Cinisi e dall’Associazione Margi Biker, e il campionato di calcio per i bambini II° Memorial Peppino Impastato Torneo di Calcio organizzato dalla scuola calcio Acd Città di Cinisi Le mostre saranno aperte al pubblico dal 6 al 15 Maggio 2016: Il filo rosso della memoria- Racconto artistico dedicato a Felicia e Peppino Impastato. Mostra pittorica di Pino Manzella. La mostra itinerante organizzata da Cgil Ravenna, Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, Cgil Forlì, Coordinamento Libera Ravenna, Presidio Giuseppe Letizia Libera Forlimpopoli, Presidio Libera Forlì e Anpi Bagnacavallo, dopo aver percorso l’Emilia Romagna arriva a Cinisi. Presso sala Civica Comunale “Ciao Guido- I viaggi” – Foto di Guido Orlando. L’ Ass. AsaDin, l’Ass.Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, l’Ass.ne Peppino Impastato e La famiglia Orlando presentano una interessante esposizione di scatti fotografici di Guido Orlando fotografo professionista, compagno di Peppino e cofondatore di Casa Memoria, scomparso qualche anno fa, che raccontano l’anima, la quotidianità, la storia dei luoghi visitati, le emozioni, i sorrisi, la gente.

“LIFE IN THE SLUM” Through our eyes – Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi. Life in the slum è il frutto del percorso di studio e di lavoro di ragazze e ragazzi che vivono negli Slum (baraccopoli) di Nairobi. Imparare a fotografare nel cuore delle baraccopoli. E’ qui  che AfrikaSì Onlus ha accolto la richiesta di alcuni giovani che, incuriositi dalla macchina fotografica, hanno espresso la volontà di avvicinarsi al mondo della fotografia. 

”Io non ritratto”- Peppino Impastato una storia collettiva. Compagne, compagni,amici e familiari di Peppino ritratti oggi dai fotografi dall’Associazione AsaDin. Presso Sala Civica Comune di Cinisi  

Dal 6 al 9 maggio il Camper di Radio 100 Passi sosterà di fronte l`ex casa Badalamenti, intervisterà alla radio gli ospiti presenti per le iniziative e trasmetterà in diretta web il discorso conclusivo del corteo e i concerti con una postazione in piazza Vittorio Emanuele Orlando di Cinisi.

peppino-impastato ok

9 maggio 2016: tutti insieme a Cinisi

 

peppino-impastato ok

 

Saremo in molti a riunirci per ricordare Peppino Impastato. Memoria, impegno e attivismo al centro di tutte le iniziative. Ecco il programma definitivo. Vi aspettiamo!

Il 9 maggio è alle porte. E noi siamo quasi pronti. Come ogni anno, l’appuntamento per le celebrazioni dell’anniversario della morte di Peppino Impastato è fonte di fatica e di grande impegno, ma siamo convinti che ricordare, attivarsi e porre l’attenzione su temi sociali fondamentali e attuali sia molto importante per aprire la strada a un mondo diverso e per risvegliare le coscienze civili. Dal 6 al 9 maggio saremo ancora in molti a Cinisi a portare nel cuore e nella mente Peppino, in occasione del 38mo anniversario del suo assassinio mafioso. Ma soprattutto a portare un impegno unitario contro le mafie e in difesa dei diritti umani, della legalità e della giustizia sociale.
Di seguito pubblichiamo il programma definitivo dell’intera manifestazione e cogliamo l’occasione per ringraziare tutte le associazione e le realtà che hanno partecipato e collaborato per renderlo possibile.

VENERDI 6 MAGGIO

ore 16,30 presso la sala civica del comune di Cinisi Convegno Antiracket Il coraggio di dire NO organizzato dai giovani Democratici. Interverranno: Elena Ferraro, imprenditrice antiracket di Castelvetrano; Gianluca Calì, imprenditore antiracket di Altavilla, Santi Paslazzolo, imprenditore antiracket di Cinisi; Salvo Ruffino (Moderatore).
ore 18,30 presso la sala civica del comune di Cinisi vi sarà la presentazione del libro Insieme a Felicia – Il coraggio nella voce delle donne di Gabriella Ebano, Navarra editore.
Interverranno: Franca Imbergamo (magistrato), Cristina Cucinella (Casa Memoria), Felicia Vitale (familiare di Felicia Bartolotta), Anna Puglisi (C.S.D.G.I.), Lucia Sardo (attrice), Gabriella Ebano (autrice), Ottavio Navarra (editore), Silvana Polizzi (moderatrice). 

SABATO 7 MAGGIO

ore 10,00 presso la sala civica del comune di Cinisi a cura dell’Associazione Peppino Impastato Cinisi: dibattito e presentazione documentaria sul nostro territorio ed in particolare sull’ambiente marino costiero del golfo di Castellammare da Cinisi a San Vito Lo Capo e proposte di risanamento e recupero di alcuni siti tra cui Spiaggia San Cataldo. Interverranno: Silvia Coscienza, Dirigente Dipartimento Acqua e Rifiuti Regione Sicilia; Claudia Ferrari, Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Palermo; Luigi Librici, consulente già direttore ARPA; Claudia Mannino, Deputato Parlamento Italiano, Carlo Bommarito, moderatore – Associazione Peppino Impastato  di Cinisi. A seguire un dibattito per le proposte di recupero.
ore 16,00 presso Casa Memoria si terrà la Premiazione II° Memorial Peppino Impastato Torneo di Calcio organizzato dalla scuola calcio Acd Città di Cinisi
Ore 17:30 Presso la sala civica del comune di Cinisi, l’Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato Onlus affronterà un tema storico di notevole importanza legato al delitto Moro e all’omicidio di Impastato. Nel convegno intitolato “9 maggio 1978 – Una tragedia italiana”, verranno trattati, per la prima volta dopo 38 anni, due avvenimenti tragici accaduti nello stesso giorno in un momento difficile per la storia del nostro Paese. Saranno presenti: Agnese Moro, figlia di Aldo Moro; Giovanni Impastato, fratello di Peppino; la giornalista-scrittrice Rita Di Giovacchino; Gianfranco Donadio, commissione parlamentare Moro- Impastato, Giovanni Russo Spena, presidente del comitato parlamentare 1998 presso la Commissione antimafia, e Umberto Santino, presidente del Centro Siciliano di Documentazione G. Impastato. Coordinerà l’incontro il giornalista Francesco La Licata.
A seguire un dibattito sulla storia e la memoria di Peppino Impastato a cura dell’ Associazione Peppino Impastato.

DOMENICA 8 MAGGIO

Ore:10,00 Tappa della terza edizione della “Moto Passeggiata alla Memoria”, intitolata quest’anno “Io sono Impastato di Legalità”, organizzata dal Moto Club Polizia di Stato delegazione di Palermo “Ruote libere”, che unisce simbolicamente il 9 maggio 1978, morte di Peppino, all’eccidio di Portella della Ginestra dell’1 maggio 1947. Per l’occasione sarà depositata sul luogo dell’omicidio una corona di fiori in memoria di Peppino.
Ore 10:30 presso la sala civica del Comune di Cinisi – Conferenza “Diritti umani e legalità -Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi a cura di Casa Memoria e AfrikaSì Onlus.
I relatori saranno i responsabili di Casa Memoria, AfrikaSì Onlus e rappresentanti di associazioni che si occupano di migranti  e diritto alla casa. Saranno proiettati due brevi video.
– Giovanni Impastato – Casa Memoria
– Alessandra Tiengo – Presid. AfrikaSì Onlus
– Fulvio Vassallo Paleologo – Ass. Diritti e frontiere
– Nino Rocca – Comitato di lotta per la casa 12 Luglio
Coordinerà l’incontro la giornalista e scrittrice Mimma Scigliano.
Ore 13,00 presso Pizzeria Impastato SS.113 contrada Valle Cera Pranzo per raccolta fondi a sostegno del progetto “La memoria e il presente” con Casa Memoria Impastato e Ass. Officina Rigenerazione (Per info: 3209434963)
Ore 16,00 presso la sala civica del comune di Cinisi Seminario su Mafia e Antimafia dal maxi processo ad oggi, organizzato dal Centro Siciliano di documentazione G.Impastato di Palermo.Introduce e coordina: Umberto Santino Presidente del C.S.D.G..
Interverranno: il presidente di Corte d’Assise Angelo Pellino, la docente di Sociologia Alessandra Dino, il presidente di Libero Futuro Enrico Colajanni, il  vicepresidente del Centro Impastato Ferdinando Siringo, che parlerà del progetto del Memoriale.
Ore 17,30 Seconda Premiazione II° Memorial Peppino Impastato presso Casa Memoria
Ore 21,00 presso l’Atrio comunale del comune di Cinisi saranno protagonisti la musica di Federico Cimini e il teatro di Giulio Cavalli.

LUNEDI 9 MAGGIO

Ore: 10,30 presso il casolare in via Sandro Pertini, vicolo 9 Maggio 1978, Presidio di protesta per l’esproprio del casolare dove fu assassinato Peppino Impastato. Ci saranno degli interventi da parte delle associazione che sostengono la nostra causa e delle  performance con interventi teatrali e musicali da parte degli attori del teatro Proskenion di Reggio Calabria e dell’attore Ludovico Caldarera e del musicista Michele Piccione con letture di poesia di Ignazio Buttitta e della leggenda di Colapesce.
Ore 17,00 Corteo storico del 9 maggio da Radio Aut di Terrasini a Casa Memoria Cinisi con interventi conclusivi.
Il CNCA, con il presidente Armando Zappolini, in occasione dell’assemblea nazionale che si svolgerà a Cinisi nei giorni 9 e 10 maggio 2016, parteciperà al corteo in memoria di Peppino. Gli attori del teatro Proskenion di Reggio Calabria saranno presenti anche al corteo con attività di coinvolgimento e di animazione per le strade di Cinisi  riprendendo le esperienze del’76.
Ore 21.00 presso l’Atrio comunale del Comune di Cinisi, VI° edizione del premio “Musica e Cultura”. Saranno presenti la Comunità San Benedetto al Porto di Genova fondata da Don Andrea Gallo e il vignettista Vauro ai quali verrà assegnato il premio che ritireranno nella stessa serata.
La serata si concluderà con una performance dell’artista Annalisa Insardà.

MARTEDI 10 MAGGIO
Ore 21,00: su Rai1 verrà trasmesso il film “Felicia Impastato” di Gianfranco Albano, con Lunetta Savino che interpreta Felicia Bartolotta.
Siamo contenti di comunicare che la Rai ha accettato la nostra proposta di trasmettere in prima visione nazionale il film su mamma Felicia in questo giorno, in continuità con le iniziative del “9 Maggio in memoria di Peppino Impastato”.

Eventi sportivi

Tanti anche gli eventi sportivi tra i quali, la biciclettata organizzata dalla cooperativa Libera-Mente, che gestisce il bene confiscato “Fiori di Campo” a Marina di Cinisi e dall’Associazione Margi Biker, e il campionato di calcio per i bambini II° Memorial Peppino ImpastatoTorneo di Calcio organizzato dalla scuola calcio Acd Città di Cinisi

Mostre che saranno aperte al pubblico dal 6 al 15 Maggio 2016:

Il filo rosso della memoria- Racconto artistico dedicato a Felicia e Peppino Impastato. Mostra pittorica di Pino Manzella. La mostra itinerante organizzata da Cgil Ravenna, Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, Cgil Forlì, Coordinamento Libera Ravenna, Presidio Giuseppe Letizia Libera Forlimpopoli, Presidio Libera Forlì e Anpi Bagnacavallo, dopo aver percorso l’Emilia Romagna arriva a Cinisi. Presso sala Civica Comunale
“Ciao Guido – I viaggi” Foto di Guido Orlando. L’ Ass. AsaDin, l’Ass.Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, l’Ass.ne Peppino Impastato e La famiglia Orlando presentano una interessante esposizione di scatti fotografici di Guido Orlando fotografo professionista, compagno di Peppino e cofondatore di Casa Memoria, scomparso qualche anno fa, che raccontano l’anima, la quotidianità, la storia dei luoghi visitati, le emozioni, i sorrisi, la gente.
“LIFE IN THE SLUM” Through our eyes– Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi. Life in the slum è il frutto del percorso di studio e di lavoro di ragazze e ragazzi che vivono negli Slum (baraccopoli) di Nairobi. Imparare a fotografare nel cuore delle baraccopoli. E’ qui  che AfrikaSì Onlus ha accolto la richiesta di alcuni giovani che, incuriositi dalla macchina fotografica, hanno espresso la volontà di avvicinarsi al mondo della fotografia. 
Io non ritratto”- Peppino Impastato una storia collettiva. Compagne, compagni,amici e familiari di Peppino ritratti oggi dai fotografi dall’Associazione AsaDin. Presso Sala Civica Comune di Cinisi

Dal 6 al 9 maggio il Camper di Radio 100 Passi sosterà di fronte l`ex casa Badalamenti, intervisterà alla radio gli ospiti presenti per le iniziative e trasmetterà in diretta web il discorso conclusivo del corteo e i concerti con una postazione in piazza Vittorio Emanuele Orlando di Cinisi.

Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato

{jcomments on}

 

 

manifesto anniversario

9 maggio 2014

manifesto anniversario

 

 9 maggio 1978-2014

36° Anniversario dell’assassinio di Peppino Impastato

INIZIATIVE

Il programma è stato concordato tra Casa Memoria e il Forum Sociale Antimafia.

8 maggio

Accoglienza presso Ex Casa Badalamenti – C.so Umberto, 183

Ore: 16.30  “Mafie e antimafia al Nord e al Sud”.

I temi che verranno trattati sono:  “L’attività del Centro Impastato-Programmi in corso e il progetto del Memoriale della lotta alla mafia” con Umberto Santino  

“Le lotte per la casa a Palermo” con Nino Rocca

organizzato da Osservatorio Antimafie Monza e Brianza “Peppino Impastato”, Gap di Rimini, Stampoantimafioso di Milano e Centro Siciliano Documentazione Impastato

Ore: 18.30 Convegno Nazionale di “Avviso Pubblico – Amministratori sotto tiro”, presso Casa Badalamenti – C.so Umberto, 183 –

Ore: 20.00 Spettacolo teatrale di Alessio Di Modica “Ossa” .

Spettacolo- Racconto su Placido Rizzotto, sindacalista siciliano che animò il movimento di occupazione delle terre a Corleone dando vita alla prima forma di antimafia sociale.

Ore: 22.00  Esibizione gruppi musicali locali davanti Ex Casa Badalamenti.

 

9 maggio

Ore: 09.30 – Contrada Feudo  Visita al casolare. Momento commemorativo e sit in di protesta.

Ore: 10.00 – Ex Casa Badalamenti Accoglienza scuole Niscemi e attivisti No Muos e Forum sulle lotte territoriali

Ore: 17.00 Corteo dalla sede storica di Radio Aut di Terrasini a Casa memoria Felicia e Peppino Impastato

A Chiusura interventi di Giovanni Impastato e Salvo Vitale.

Ore: 20.00 P.zza Vittorio Emanuele Orlando – Premio IV° edizione di Musica e Cultura. Concerto di Daniele Sepe & the rote jazz fraction; esibizione di Francesco Impastato, vincitori del premio “Musica e Cultura”. E con: DJ Abnormal, Le Anomalie e Vincenzo Salomone. Assegnazione del I premio fotografico “Peppino Impastato”.

 

 

10 maggio

Ore: 16.00 – Ex Casa Badalamenti Forum sui beni confiscati alle mafie – Lettura documento finale presso Casa Badalamenti – C.so Umberto, 183 –

Ore: 21.00 – Ex Casa Badalamenti Proiezione del video di Paolo Chirco “Fiori di campo” sull’esperienza del collettivo Femminista di Cinisi (1977-78) presso Casa Badalamenti  C.so Umberto, 183 

 

11 maggio

Ore: 11.00 – Ex Casa Badalamenti Tavola rotonda. Ipotesi per la costruzione di una Rete di Solidarietà Democratica Territoriale tra la Valle dello Jato e il Golfo di Castellammare. Con la partecipazione di amministratori e operatori culturali impegnati quotidianamente a contrastare malapolitica, malaffare, corruzione e mafia.

Ore:17.30 – Ex Casa Badalamenti Presentazione del libro, in presenza dell’autore, I MINISTRI DAL CIELO, di Lorenzo Barbera (sociologo) e con Alessandro La Grassa (presidente del CRESM), a cura di Belìce/EpiCentro della Memoria Viva – Marcia per la Pace della Sicilia Occidentale ’67 e Peppino Impastato.

Ore:20.30 – Sala Civica Comunale – P.zza Vittorio Emanuele Orlando Presentazione concorso e terza edizione “Visioni notturne Sostenibili” e proiezione di documentari (precedenti edizioni):

“Zavorra” di Vincenzo Mineo, 2011, (50′)

“Radiografia della miseria” di Pietro Nelli, 1967 (16′)

“Dallo zolfo al carbone” di Luca Vullo, 2008, (53′)

a cura di Giuseppe Maiorana, direttore di Belìce/EpiCentro della Memoria Viva.

Durante la serata sarà proiettato il documentario “Voci di popolo” a cura dei volontari e volontarie di Casa Memoria in collaborazione con la Consulta Giovanile di Cinisi.

 

Mostre

Video installazione “Carmelo Iannì: un uomo al servizio dello stato” presso l’ex Casa Badalamenti

Mostra “Luogo della memoria: U mulinazzu”.I luoghi della lotta di Peppino Impastato: una riproduzione fedele del “mulinazzu”, avamposto dell’economia rurale e della socialità dei cinisensi andato distrutto per la realizzazione della terza pista dell’aeroporto di Punta Raisi.Presso l’ex Casolare Badalamenti, vicino al Campo Sportivo, bene confiscato alla mafia.

Nota: sono possibili modifiche, in corso d’opera.Quasi tutte le iniziative si svolgeranno in Corso Umberto 183 , dove sarà anche installato un media-center. Per ospitalità (campeggio e camere): Residence “Ciuri di campo” – bene confiscato alla mafia gestito dalla cooperativa Libera-mente- via Sandro Pertini traversa 1- Marina di Cinisi. Per info: 3392485455- 3938563107

 

 

Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato e Associazione Peppino Impastato

 

{jcomments off}

2013premiotetes

Il premio Musica e Cultura

L’attività culturale e l’attenzione verso le forme più impegnate di cinema e musica hanno rappresentato da sempre il mezzo attraverso il quale veicolare messaggi di libertà, di impegno e lotta alla subcultura mafiosa.

Peppino, figura per molti versi unica fra quanti hanno combattuto le mafie, fu tra i primi a comprendere quanto fosse importante il potere aggregante dell’arte e della cultura per la formazione di una diffusa coscienza antimafiosa. La famiglia, i compagni di Peppino e il centro di documentazione Impastato hanno intrapreso un percorso di apertura e di collaborazione con quanti volessero sviluppare progetti e iniziative artistiche per proseguire l’attività di denuncia e di ricerca che Peppino conduceva all’interno del circolo musica e cultura e attraverso le trasmissioni di Radio Aut.
Per questi motivi l’associazione Musica e Cultura di Cinisi ha indetto, insieme a Casa Memoria Impastato e al Centro Impastato di Sanremo il premio “Musica e Cultura”.
Il premio vuole valorizzare gli artisti che caratterizzano le loro attività e ricerca musicale con una forte componente di impegno e di denuncia contro le mafie per la promozione dell’uguaglianza, dell’internazionalismo, del pacifismo e della libertà come valori fondativi del rinnovamento sociale, politico e culturale.
Il premio, istituito nel 2011, è già stato assegnato a Roy Paci, Pippo Pollina, Moffo Schimmenti, Tete de bois, Stefano “Cisco” Bellotti e Modena City Ramblers. Il palco del 9 maggio a Cinisi ha visto l’esibizione di molti prestigiosi artisti, oltre ai già citati vincitori del premio.
Negli anni precedenti l’istituzione del riconoscimento, il palco del 9 Maggio a Cinisi ha ospitato le esibizioni di Carmen Consoli, Radiodervish, Alessandro Mannarino, Tony Canto, Claudio Lolli, il parto delle nuvole pesanti,i Lautari, Alfio Antico, Assalti Frontali, Flavio Oreglio, i LUF,i Talco, Mario Crispi e Arenaria e tanti altri artisti che si sono uniti nel ricordo di Peppino.

 

 

2013premiotetes

 Premio musica e cultura 2013 – Tete de bois

2013 premio moffo schimmenti

 Premio musica e cultura 2013 – Moffo Schimmenti

 

2012 premio a cisco e ai modena

 Premio musica e cultura 2012 – Tete de bois, Stefano “Cisco” Bellotti e Modena City Ramblers

 

2011premio pollina

 Premio musica e cultura 2011 – Pippo Pollina

2011premio roy

Premio musica e cultura 2011 – Roy Paci

logomusiaecultura

Associazione Musica e Cultura

logomusiaecultura

L’associazione Musica e Cultura è nata nel 2010 con l’intento di rinnovare lo spirito e il fermento dell’esperienza del circolo Musica e Cultura fondato nel 1975 da Peppino e i suoi compagni di lotta, sulla base della convinzione che proprio la musica, l’arte e la cultura sarebbero state leve fondamentali di lotta, coscienza e liberazione delle masse.
Attualmente l’associazione cura l’organizzazione dei concerti e delle attività culturali che si svolgono a Cinisi ogni 9 maggio, ha proposto nel 2010 il 2°raduno nuove tendenze, ha condotto laboratori di scrittura creativa e di musica nelle scuole di Cinisi e Terrasini, ha promosso iniziative ambientaliste come il primo viaggio dell’ “Ecomulo” di Federico Price Bruno, ha collaborato alla produzione dello spettacolo teatrale di Domenico Bravo “Stranieri Familiari”, ha collaborato a molti progetti di ricerca sulla vita e le battaglie di Peppino.

“Da parte nostra intendiamo ribadire alcune cose:

1)la cultura non è prerogativa di piccole elites dedite al sussiego salottiero, ma patrimonio di massa in continua evoluzione e frutto del contributo quotidiano di tutte le donne e gli uomini in lotta per migliorare le proprie condizioni di vita;
2)La musica, nelle sue forme più avanzate, è un momento del processo generale di emancipazione dallo sfruttamento materiale e da un modo repressivo e reazionario di concepire i rapporti sociali ed umani;
3)La nostra musica e la nostra cultura intendiamo gestircele in prima persona in rapporto di collaborazione critica con chiunque intenda darci il suo contributo a qualsiasi livello; intendiamo continuare sulla strada già aperta nel disprezzo di quanti, per difendere posizioni di potere già acquisite, crederanno di poterci ancora mettere il bastone fra i piedi e per l’affermazione della nostra identità culturale.”
circolo musica e cultura 1975

“Riteniamo che sia giunto il momento di approfondire pubblicamente il discorso sull’organizzazione e sulle finalità culturali del circolo “musica e cultura”. Dalle nostre prime iniziative crediamo sia emerso qualche dato fondamentale: la libera circolazione delle idee e l’elaborazione del programma, anche se un po disorganica, realizzata assemblearmente con l’apporto di chiunque abbia ritenuto opportuno contribuirvi. Qui si è concretizzata e si concretizza la nostra idea di cultura intesa non come monopolio d’elite, ma come partecipazione attiva e creativa, con riferimento esplicito e permanente alla realtà circostante in evoluzione. Il nostro circolo, lo ribadiamo, è aperto a tutti i democratici e si dirige per assemblee aperte e periodicamente convocate. Tutta la nostra attività è naturalmente autogestita. “
Circolo musica e cultura 1976

Il limite all’affermazione di una diffusa coscienza critica e antagonista non è la difficoltà all’accesso ai prodotti culturali, quanto piuttosto la natura dei percorsi formativi indotti dallo sviluppo delle nuove tecnologie.La Rete si è affermata come un efficace strumento per la libera e veloce diffusione di informazioni, ma inefficace per l’approfondimento e la diffusione di cultura. La crisi degli spazi pubblici e la definitiva sostituzione alla piazza reale delle immateriali piazze virtuali, infatti, favorisce itinerari individuali e personalistici che escludono qualunque momento di confronto collettivo costringendo a tristi forme di autismo intellettuale. Sentiamo l’urgenza e il dovere di agire affinchè la cultura possa essere autentico “patrimonio di massa in continua evoluzione e frutto del contributo quotidiano di tutte le donne e gli uomini in lotta per migliorare le proprie condizioni di vita” perchè le donne e gli uomini invece di essere in lotta per migliorare le proprie condizioni di vita hanno perduto il poco che avevano e ottenuto quello che nessuno voleva, collezionando le miserie e le umiliazioni di tutti i sistemi di sfruttamento del passato ignorandone la rivolta.
[…]La musica è di tutti, è per tutti e si può fare con qualsiasi cosa. La musica può essere utilizzata come strumento di liberazione delle emozioni e, per estensione, come liberazione delle categorie discriminate o bisognose di affermare i propri diritti. L’uso sociale e, a volte, politico della Musica è un dato di fatto. La musica favorisce il contatto tra differenti realtà e culture, anche apparentemente distanti tra loro (M.Capone, manifesto di Ecomusica)
Inoltre i concerti sono l’esempio più diffuso e immediato di performance artistica con un reale coinvolgimento emotivo e interattivo del pubblico.

L’associazione Musica e Cultura di Cinisi agisce all’interno di un laboratorio importante, intanto per la comunità nella quale opera: l’immenso patrimonio lasciato da Peppino, le sue denunce, la lotta dei suoi compagni, della famiglia e del centro di documentazione Impastato hanno prodotto una forte incrinatura nella dominante cultura mafiosa. Non va sottovalutato l’enorme lavoro culturale svolto a vari livelli: dalla madre di Peppino, Felicia Bartolotta, a Giovanni Impastato testimoni di una autentica sete di giustizia con la loro ostinazione quotidiana a incontrare i ragazzi delle scuole di tutta italia a casa Memoria, alle manifestazioni antimafia, ai piu di 10 anni di forum, ai concerti, agli spettacoli teatrali e al film I cento passi… Il processo a Tano Badalamenti, i forum sociale antimafia, l’uscita del film, l’intitolazione di una via del paese, dell’auditorium della scuola media e della sala consiliare a Peppino, e adesso l’assegnazione della casa di Badalamenti alle associazioni Impastato e Casa Memoria sono tutti fatti che dimostrano come il lavoro culturale riesca a trasformare e migliorare una comunità. A Cinisi oggi esistono diverse associazioni culturali che hanno aderito al progetto di “fare rete contro le mafie”promossa da Casa Memoria.
Chiaramente non possiamo dire Cinisi immune dai problemi che affliggono la Sicilia e il meridione, ma la memoria della straordinaria stagione di antimafia sociale vissuta fra Cinisi e Terrasini sul finire degli anni 70 è integralmente salva, ed è memoria viva, che incide nelle coscienze e nella realtà.
Cultura e Musica sono state parti integranti del progetto di salvezza della memoria e proiezione sul futuro di una coscienza civile e politica che sa guardare e affrontare il reale nella consapevolezza della necessità –ora più che mai- della costruzione di uno sguardo critico, creativo e di lotta in chiave collettiva, pubblica e condivisa.

Musica e Cultura 2014

Felicia2012 2

7 dicembre 2012

Felicia2012 2

 

{phocagallery view=categories|imagecategories=1|imagecategoriessize=0|hidecategories=10,1,2,3,4,6,7,8,13,5,9,11,12,14,15,17,18,19,16}

9 maggio 2008

9 maggio 2008

9 maggio 2008

9 maggio2009

9 maggio 2009

9 maggio2009