Sottoscrizione in sostegno di Mimmo Lucano

Per Mimmo Lucano
Il Centro Impastato di Palermo, l’Associazione Peppino Impastato e Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato di Cinisi aprono una sottoscrizione
a sostegno di Mimmo Lucano.
La sentenza di condanna, che riteniamo ingiusta e dettata dallo scopo di cancellare un’esperienza di accoglienza unica al mondo, ha avuto anche
gravi conseguenze sulla vita quotidiana di Mimmo Lucano, privo di risorse economiche.
La nostra sottoscrizione vuole essere un gesto concreto di solidarietà e si unisce a tutte le iniziative che mirano a tenere viva l’attenzione affinché
venga fatta giustizia e il “modello Riace” possa tornare a essere un’alternativa praticabile, in una società che pretende di arrestare i migranti,
che fuggono dalle persecuzioni, dalle guerre e dalla povertà, con i muri e i filospinati.

Per la sottoscrizione usare l’IBAN: IT67R0501804600000017107467
presso la Banca Etica, inserendo l’indicazione “Per Mimmo Lucano”.
Centro Impastato – No mafia Memorial, Palermo – centroimpastato@gmailcom
Associazione culturale Peppino Impastato, Cinisi – associazionepeppinoimpastato@gmail.com
Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, Cinisi – casamemoriaimpastato@gmail.com

Attacco fascista alla sede della CGIL di Roma

Diamo la nostra immediata solidarietà ai compagni e compagne, lavoratori e lavoratrici della CGIL ed esprimiamo il nostro più totale sdegno nei confronti del vergognoso, vile ed inquietante assalto di oggi alla sede della CGIL nazionale di Roma da parte di gruppi neofascisti di Forza Nuova e da esponenti del movimento No green pass. Un’azione inaccettabile tipica dello squadrismo fascista che rappresenta un attacco ai valori della democrazia e della Costituzione. No alla violenza, no al fascismo, costruiamo resistenza antimafia e antifascista.
Ass.ne Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato

foto da internet

Tanto Vale: immagini e parole di Valentina Di Mercurio – con Mimmo Lucano, per dire “mai più ghetti”, chiediamo solidarietà e accoglienza diffusa.

Noi stiamo con Mimmo Lucano da sempre e continueremo a sostenerlo. Mimmo nel suo impegno di sindaco e non solo ha messo al centro dignità, speranza, accoglienza per tanti fratelli e sorelle giunti a Riace da paesi colpiti da povertà, guerre e disperazione. Il sistema che ha creato ha prodotto un’economia alternativa al di fuori delle logiche mafiose, avviato un processo di ripopolazione di un paese abbandonato da tempo, attuato un sistema di gestione dei rifiuti e delle acque autonomi e fuori da speculazioni ed inventato un sistema di bonus e baratto che superava il problema dei ritardi nei finanziamenti. Il modello era virtuoso non solo come modello di accoglienza dei richiedenti asilo, ma anche come esperimento complessivo di una nuova società autogestita e dal basso e probabilmente anche per questo ha dato fastidio.

A Mimmo Lucano i “ghetti” non sono mai piaciuti, oggi “mai più ghetti” vogliamo dirlo a gran voce, insieme ai lavoratori migranti di Campobello di Mazara che chiedono il rispetto dei loro diritti di lavoratori ed esseri umani. Non vogliono essere divisi tra chi ha i documenti e chi no, chiedono documenti per tutti! Non vogliono essere divisi in tendopoli, campi, ghetti differenti, vogliono restare uniti, vogliono tutele sul lavoro e sulla vita per tutti!

Ci uniamo alla rete Fuorimercato autogestione in movimento che fin da subito ha dato ascolto ai migranti di Campobello di Mazara, sostenendo concretamente la loro lotta e la loro autodeterminazione.

Vignette di Valentina Di Mercurio

#digitalsketch #peppinoimpastato #casamemoriaimpastato #tantovale #ilcoraggiodellamemoria #fuorimercato

SOSTIENI I BRACCIANTI DI CAMPOBELLO DI MAZARA

– Gofundme: https://gofund.me/fd127a0b

– Donazione diretta:

Fuorimercato

Iban: IT79D 0838633 910000000470387

Banca credito cooperativo di Binasco, filiale di Trezzano s/N

Causale: SOS BRACCIANTI DI CAMPOBELLO DI MAZARA