EX CASA BADALAMENTI

69ce5882 46f6 4d6e b252 e6240d2b160b

La casa di Gaetano Badalamenti è stata consegnata al sindaco di Cinisi il 9 maggio 2010, alla fine del corteo del 32° anniversario della morte di Peppino Impastato. La confisca ha seguito un lungo iter, cominciato il 4-4-1985, quando i giudici Falcone, Borsellino, Guarnotta e Di Lello emisero il primo decreto di sequestro. I legali di Badalamenti avanzarono una serie di ricorsi, sino ad arrivare al provvedimento del tribunale di Palermo, n. 7/0 del 26-11-07, divenuto definitivo il 4-11-09 che ha definitivamente chiuso l’iter giuridico di confisca del bene, passato al demanio dello stato, e poi consegnato ufficialmente al Comune di Cinisi.

La ex casa di Badalamenti è stata ceduta al comune di Cinisi con l’indicazione del Prefetto Morcone di affidarla alla Biblioteca Comunale e all’associazione Peppino Impastato che faceva riferimento ai suoi compagni e alla famiglia Impastato.

Il 9 Maggio del 2017 viene inaugurata la Biblioteca Comunale di Cinisi “Francesco Paolo Abbate” all’interno dell’ex Casa Badalamenti. La sala al pianterreno continua ad essere gestita dall’associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato e vi si svolgono mostre, eventi, presentazioni di libri, incontri etc. L’associazione Peppino Impastato gestisce una sala registrazione sita sempre al piano terra dello stabile.