Tanto Vale: immagini e Parole di Valentina Di Mercurio – …dipende da ognuno di noi

La vignetta di Valentina Di Mercurio racconta la necessità del cambiamento e di una trasformazione culturale che metta fine alle logiche patriarcali e maschiliste, verso una società che rispetti la libertà ed i diritti di tutte e tutti.

In questi ultimi giorni in Afghanistan, da quando i talebani hanno instaurato il loro nuovo regime, sono ricominciate le restrizioni nei confronti delle donne e dei loro diritti. Nelle principali città del paese molte le proteste, tante organizzate da sole donne, che difendono quelle libertà che avevano conquistato e che adesso rischiano di perdere. Le manifestanti hanno subito violenza e repressione, ma continuano a lottare.

Ogni giorno assistiamo ad una crescente violenza sulle donne anche in Italia. La cultura patriarcale e maschilista è ancora presente anche nella nostra società occidentale. La donna subisce una doppia violenza (anche mediatica) quando da vittima viene colpevolizzata, quando la società giustifica i violenti dicendo che è lei ad essersela cercata, soprattutto contro quelle donne che con le loro scelte mettono in discussione la mentalità dominante che per molti (e tra loro anche alcune donne complici del patriarcato) va conservata. Dobbiamo dire basta, lottare ed impegnarci per un cambiamento sociale e culturale, per una società libera, siamo tutti e tutte chiamati in causa.

#digitalsketch #peppinoimpastato #casamemoriaimpastato #tantovale #ilcoraggiodellamemoria #femminismo #noviolenza

 

Tanto Vale: immagini e Parole di Valentina Di Mercurio – Quanto conta il sostegno reciproco

Valentina Di Mercurio racconta tramite immagini e parole il ricordo  di Libero Grassi, ucciso dalla mafia e anche dalla solitudine e dall’isolamento, dopo aver denunciato gli estortori. Casa Memoria Impastato ha anche vissuto, nel precedente fine settimana, l’esperienza dell’assemblea nazionale di Fuorimercato Autogestione in movimento: coltiviamo cura ed economie fuori mercato, che si è svolta a Cinisi presso il bene confiscato ecovillaggio Fiori di Campo. Tema centrale della nostra riflessione, la costruzione di una società basata sulla cura, il mutualismo e la solidarietà.

Chi si impegna per una società migliore non va lasciato solo

#digitalsketch #peppinoimpastato #casamemoriaimpastato #tantovale #ilcoraggiodellamemoria #fuorimercato

 

A Cinisi consegna del Primo Musica e Cultura la sera del 4 Settembre

Sabato 4 Settembre, alle ore 21, presso l’ ecovillaggio solidale “Fiori di campo” di Cinisi (traversa di Via Sandro Pertini 1), si terrà la cerimonia di consegna del “premio musica e cultura” intitolato a Peppino Impastato.

“Musica e cultura” è un riconoscimento istituito dalle associazioni “casa memoria Felicia e Peppino Impastato” e “musica e cultura” nel 2011 e assegnato agli artisti che caratterizzano il loro percorso creativo e culturale con una forte componente di impegno nella promozione dell’ uguaglianza, del pacifismo e della libertà come valori fondativi del rinnovamento sociale, politico e culturale.

Durante la serata i premiati  Melino Imparato ed Alessio Lega riceveranno la targa della decima edizione del premio e la cerimonia ospiterà anche interventi di Claudia Pinelli, Giovanni Impastato, Totò Pizzillo, Gabriele Scaldati e Giuseppe Scaldati.

I premiati e il motivo del riconoscimento:

Melino Imparato, attore, erede e custode dello spirito, della poetica e del metodo laboratoriale  maturato in decenni di teatro insieme a Franco Scaldati, è oggi, a nostro avviso, una delle voci più fiere del teatro italiano.

La dedizione con la quale prosegue il percorso poetico scaldatiano, verso un teatro “che sia portatore di poesia, poesia violenta, che chiede implicitamente un cammino più solidale fra gli uomini, senza guardarsi allo specchio, senza appagarsi di se stesso” , la ricerca di un luogo di incontro fisico, di un palcoscenico e di un laboratorio dal quale potere restituire alla città di Palermo “lo smagliante sogno di quarant’anni di dolci lacrime e abbaglianti sorrisi, quarant’anni di stupori e di sgomenti, il cuore d’oro della città che veste di stracci” fanno di Melino Imparato un presidio poetico imprescindibile affinchè la città non perda irrimediabilmente la propria anima e la propria memoria.

 

Alessio Lega è un poeta, cantautore, scrittore e traduttore anarchico, uno dei massimi esperti della canzone politica. I suoi dischi offrono una corsia preferenziale a quanti vogliano conoscere, attraverso la forma canzone, le tematiche della poesia libertaria.

In tutta la produzione di Alessio Lega sorprende la capacità di raccontare storie, lotte e passioni. Le parole di Lega si “incarnano”, e una volta ascoltate restano nella memoria come parti di una storia collettiva, come vita pulsante e indomita che aspira a scuotere il nostro presente anestetizzato.

Il “premio musica e cultura” in ricordo di Peppino Impastato, nelle scorse edizioni, è stato assegnato a importanti musicisti fra i quali Roy Paci, Daniele Sepe, Tete de bois, Modena City Ramblers,Maurizio Capone e a personalità che hanno contribuito, con la loro attività, a tracciare traiettorie di impegno che hanno segnato nel profondo la riflessione sociale, come don Gallo e la comunità di San Benedetto al porto di Genova, Ascanio Celestini, il vignettista Vauro, l’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano.

La serata di Sabato è ospitata all’interno dell’assemblea nazionale di “Fuori Mercato”, che si svolgerà all’ecovillaggio solidale di Cinisi dal 3 al 5 Settembre, per partecipare e per info registrarsi tramite https://www.fuorimercato.com/appuntamenti/344-assemblea-nazionale-fuori-mercato-3-5-settembre-2021.html

 

                        

Assemblea nazionale Fuori Mercato (3-4-5 Settembre 2021). “Autogestione in movimento: coltiviamo cura ed economie fuori mercato”

Assemblea nazionale Fuori Mercato (3-4-5 Settembre 2021)

“Autogestione in movimento: coltiviamo cura ed economie fuori mercato”

Presso EcoVillaggio Fiori di Campo (bene confiscato gestito dalla cooperativa Libera-mente)

via Sandro Pertini 1, Cinisi (PA).

 

Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato partecipa ai tre giorni di dibattiti, workshops, mercato contadino, feste e condivisione per crescere insieme nell’autogestione di economie fuori mercato come strumenti di lotta per respingere la mercificazione dei diritti e costruire una società basata sulla cura.

 

PROGRAMMA ASSEMBLEE e WORKSHOP:

 

Venerdì 3 Settembre

– Dalle 10.00: accoglienza allo spazio dell’assemblea

– Tampone sospeso allo spazio salute Fuori Mercato

– Ore 15.00: Mistica

– Ore 16.00: Plenaria “Terra, agro-ecologia e libertà” (Terra, distribuzione autogestita, food coop, e presentazione garanzia partecipata FM)

– Ore 18.30: Incontro/racconto Le Lotte collettive (anni ’60/’70) tra la Valle del Belìce e Cinisi

– Dalle 22.00 – Karaoke + festa

 

Sabato 4 Settembre

– Dalle 10.00 alle 13.00 – Workshop:

1 Tavolo economia-agroecologia –  “Il mutualismo e la distribuzione fuorimercato”:

I parte: le coproduzioni

II parte: come aprire un nodo distributivo fuorimercato

2 Tavolo a cura del gruppo femminista: “relazioni e privilegi”

3 Beni confiscati verso beni comuni

4 Tavolo sindacale fuori-mercato – “L’intersindacalità e le mobilitazioni in corso”

– Dalle 15.00 alle 17.30 – Plenaria: Il sindacalismo ad insediamento multiplo:  lavori essenziali e cura del lavoro.

– Ore 18.00: Assemblea femminista (non mista)

 

– Ore 21.00:  Premio Musica e cultura organizzato con Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato – con la partecipazione di:

Giovanni Impastato

Lavoratrice/lavoratore dello spettacolo

Alessio Lega

Melino Imparato

Claudia Pinelli

Dalle 22.00: Festa

 

Domenica 5 settembre

– Dalle 10.00 alle 13.00: Plenaria

Restituzione dei gruppi di lavoro

Presentazione del funzionamento di fuori mercato: tesseramento, gruppi di lavoro, coordinamento dei nodi territoriali.

 

Per info scrivere a fuorimercato.autogestione@gmail.com o chiama al 3293842132 (Valentina)”.

 

Informazioni logistiche:

L’Assemblea è autogestita e autofinanziata; per renderla sostenibile è possibile lasciare un contributo.

Nel sottotitolo dell’Assemblea nazionale Fuorimercato si legge, tra l’altro, che si vuole sia un momento di “condivisione per crescere insieme nell’autogestione”; riguardo al tema della salute e delle reciproche tutele rispetto al rischio di contagio del virus, questo significa darsi insieme norme di comportamento che rispettino ogni tipo di vulnerabilità e che superino ogni posizionamento ideologico (fondato o meno, ma questo non è il punto) affinché ognun* si senta a suo agio, protett* e liber* di poter stare in ogni spazio, ogni luogo, ogni momento di questa tre giorni.

 

Per questo è richiesto a tutt*:

 

di fare un tampone rapido prima di entrare nello spazio dell’Assemblea

di indossare la mascherina di protezione quando si sta vicin* ad altre persone che possano sentirsi più tutelate dal fatto che la mascherina venga indossata.

 

Per maggiori info e dettagli riguardanti ogni questione trattata qui, andare al link

https://www.fuorimercato.com/appuntamenti/344-assemblea-nazionale-fuori-mercato-3-5-settembre-2021.html